League of Legends Gdr Forum Italiano


    [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Condividi
    avatar
    Sahira

    Messaggi : 51
    Data d'iscrizione : 03.04.16
    Età : 24

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    18/22  (18/22)
    Difesa: 12

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Sahira il Lun Mag 02, 2016 2:40 pm

    Alexander si allontana, lo sente urlare e lei vorrebbe seguirlo ma la gattina la trattiene lì.
    Gattina che sale scattante su per il suo braccio fino ad aggrapparsi al suo petto ed Erin, dapprima colta un po' alla sprovvista visto che voleva che le salisse solamente sulla mano, appena la sente smettere di tremare le poggia piano la mancina sotto il sederino, per tenerla meglio e farla sentire più al sicuro.
    Però.
    Sì, parla.
    <Mh?>
    Cos'è che ha detto? Deve proteggere Iuià? Yuyah? Beh qualsiasi cosa fosse ha ragione, Erin dal canto suo non deve essere isterica, deve proteggere se stessa e i suoi uccelli.
    La ragazza sta ancora abbassata e molleggiata sulle ginocchia quando un rumore alle sue spalle la fa trasalire. Per girarsi velocemente cade su un fianco rimanendo seduta sulla sabbia a fissare quel...qualcos'altro che è appena spuntato dal terreno evidentemente. Si sarebbe teletrasportata in realtà, ma probabilmente avrebbe terrorizzato la bambina e forse non è il caso...
    <Purrrrrscei?>
    Ripete dopo le parole felici della piccolina che palesemente lo riconosce e ne sembra parecchio sollevata. <Uh?> Appunto continua a parlare e le spiega che è suo amico.
    “Beh... ottimo?” È perplessa.
    Posa lo sguardo sul nuovo arrivato che per il momento sembra troppo impegnato a fissare la nave sconvolto.
    <Un cinghiale!> Esclama. Un cinghiale umanoide, per di più. Chissà sa parla pure lui. Credeva che non esistessero davvero animali parlanti e lui la mette un po' in soggezione in effetti, ma se quella bimba non ne ha paura... e dato il perché sono lì, essi non possono essere entrambi mostri che potrebbero farle del male, no?
    <Sembrate usciti dai miei libri di favole> Continua un po' divertita, ma è la voce di Ryu a riportarla meglio alla realtà.
    Ancora seduta sulla sabbia, si volta verso la nave nonostante non le sembrasse che la voce provenisse proprio da lì ma piuttosto da ovunque.
    <Gattina, evidentemente succederà qualcosa qui, hai sentito Ryu?> Si guarda attorno per controllare la spiaggia. <Forse lì dentro saremo al sicuro, così potrai proteggere meglio questo Yuyi... quello che devi proteggere insomma> Adesso si ferma sul cinghiale umanoide, ma intanto si rialza sistemando meglio lo zaino sulla spalla. <Immagino venga anche il tuo amico quindi mh... beh, se vuoi rimanere qui scendi o se no vai con lui, io devo salire e raggiungere il mio amico>
    Ed in fondo non vede l'ora di farlo. Se l'esterno è così meraviglioso...
    A prescindere da quel che farà Sasame, Erin si avvierà verso la scaletta con precauzione, salendola piano e stando attenta a qualsiasi particolare, con il braccio destro piegato e vicino al petto pronta a difendersi o saltare via per allontanarsi.


    Se Purscei e Sasame la seguissero e lei avesse Robin e Sparrow a svolazzarle attorno la scena avrebbe un po' del buffo, ma chi meglio di Erin potrebbe essere circondata da così tanti animali?
    avatar
    Vanillash

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 11.04.16
    Età : 20
    Località : Lombardia

    Character sheet
    Vita:
    14/14  (14/14)
    Mana:
    26/28  (26/28)
    Difesa: 12

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Vanillash il Lun Mag 02, 2016 2:53 pm

    In lontananza Judal vede un altro personaggio, questa volta in armatura, salire per quella scalinata seguindo così la ragazza. O è particolarmente fiducioso nella sua corazza, oppure abbiamo trovato qualcun'altro che non tiene particolarmente a se stesso, o forse un masochista? Un brivido percorre la schieda di Judal. Ha sempre apprezzato far del male ai poveri innocenti, ma quando si trovva davanti chi godeva di tale dolore, non poteva che rimanerne schifato. Tuttavia qualcosa di intelligente il tipo l'ha detta, anche se pare ovvio per molti andare sull'attenti in caso di urla.
    Tutta l'attenzione venne rubata dall'apparizione di un tenero cinghiale alto quasi tre metri nei pressi di una giovane ragazza, la quale sembrava quasi ipnotizzata dalla gigantesca stuttura. Ma ciò che lo colpì di più fu la grande quantità di Rukh rosso che fuorisciva dal suinide. < Quello dev'essere un.. > realizzò il giovane mago.
    Il semi-silenzio che c'è in zona viene però interrotto da un suono che riecheggia nell'aria: la voce della giovane ragazza incontrata poco tempo prima li sollecita ad entrare.
    Infastidito da tale invito che sembra quasi un ordine Judal ignora per il momento il messaggio, pur sapendo che a breve cederà alla curiosità.
    Altri due elementi hanno deciso di entrare: il primo, un uomo abbastanza giovane che si mette ad urlare contro la nave qualcosa sul sapere e non sapere.. < Come se gliene fregasse qualcosa > pensa quasi annoiato; il secondo invece, il compagno del giovane arciere un ragzzo armato con una sola katana. Anche il suo Rukh era particolare, era chiaro, ma misto al rosso..  davvero, davvero intrigante.
    Finisce l'analisi, ora c'erano abbastanza personaggi a fungere da esche, non ha più motivo di aspettare, inoltre anche la ragazza notata poco prima si sta avviando verso la scalinata.
    Judal si solleva leggermente in volo, scende dalla ripida rupe che lo separa dalla spiaggia e con non curanza nei confronti dei rimanenti si avvia verso la salita.


    Ultima modifica di Vanillash il Lun Mag 02, 2016 4:08 pm, modificato 1 volta
    avatar
    James krik

    Messaggi : 35
    Data d'iscrizione : 13.04.16
    Età : 20

    Character sheet
    Vita:
    34/34  (34/34)
    Mana:
    9/13  (9/13)
    Difesa: 15

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da James krik il Lun Mag 02, 2016 3:36 pm


    Passò qualche istante prima di rendersi conto che c'erano delle persone vicino a lui, e quanto pare erano tutti dirette verso quella... Cosa scintillante.
    Poco male, era arrivato alle coste, e quanto pare proprio nel momento giusto. Si guardò attorno alla ricerca di Sasame, visto che aveva utilizzato la sua foglia per arrivare fin lì, e sentendo la sua vocina sorrise d'istinto.
    Il grugno si muoveva rapidamente saggiando l'aria e Pürscei grufolò soddisfatto.
    Poteva sentire quell'aroma, quel dolce aroma che era la felicità di qualcuno nel rivederlo. Finalmente, che gusto sensazionale.
    Il languore che provava andò via via sparendo e il suinide non si fece problemi dall'avvicinarsi alla rampa che tutti sembravano pian piano prendere, sopratutto dopo essere stati spronati da quella voce.
    Bel modo di accoglierlo, tra l'altro.
    <Beh, spero che a bordo abbiano dei bicchieri> bofonchiò tra sè e sè, osservando un attimo il suo otre per poi dare una rapida occhiata a tutti quanti i presenti, aggrottando la fronte <Uno due tre... Oh, basterà!>
    Detto questo, avrebbe atteso la reazione di Sasame, visto che la ragazzina che la portava in braccio cominciò a salire la rampa. Se la gattina fosse rimasta con lei si sarebbe limitato a seguirla stando dietro di lei, se invece fosse scesa per stargli vicino l'avrebbe aspettata prima di salire. In un modo o in un altro, comunque, sarebbe entrato in quella nave. Sulle navi si beveva molto no?
    avatar
    117Dios

    Messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 11.04.16
    Età : 23

    Character sheet
    Vita:
    36/40  (36/40)
    Mana:
    10/10  (10/10)
    Difesa: 17

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da 117Dios il Lun Mag 02, 2016 8:06 pm

    La voce spinse tutti a entrare, in modo molto maleducato, tra l'altro. Riconobbe di chi fosse e, un po', abbassò la guardia.
    Sembravano tutti convinti ora, mentre si avviavano e lo seguivano.
    Sentì qualcuno che urlava qualcosa, ma non ci fece molto caso.
    Abbassò lievemente l'ascia, sempre tenendola stretta. Non fece caso a nulla e proseguì dritto.
    "Almeno mi evito i fulmini." fu il suo ultimo pensiero prima di entrare
    avatar
    DarkStilgar

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 23.03.16
    Età : 35

    Character sheet
    Vita:
    45/50  (45/50)
    Mana:
    12/14  (12/14)
    Difesa: 18

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da DarkStilgar il Mar Mag 03, 2016 12:08 am

    Ryu comparve sul piazzale della nave come materializzandosi dal nulla.. gradualmente i vari personaggi si erano diretti sulla scala ed erano arrivato nell'ampio piazzale metallico. Ai lati erano presenti alcuni piccoli edifici anch'essi metallici, apparentemente dei grossi sgabuzzini per le scope.

    Bene.. signori e signore... e suinidi.. e gatti... e qualunque cosa siate.. stiamo per muoverci!

    Senza ulteriore attesa la cupola si richiude intorno alla struttura proteggendola integralmente da qualsiasi ostacolo atmosferico. nonchè da qualsiasi possibili invasione. Altrettanto improvvisamente le nuvole iniziarono a schizzare velocemente sopra la grossa nave... o meglio.. era la nave che schizzava velocemente sotto le nuvole.

    "Bene.. ora che ci stiamo spostando è ora che vi spieghi la situazione.. Demoni stanno entrando in questa dimensione... o meglio stavano.. siamo riusciti in qualche modo a bloccare ulteriori ingressi.... e li abbiamo rinchiusi su una piccola isola più lontana possibile da ogni luogo abitato ma..." qui fece una lunga pausa ad effetto "..la barriera che vi abbiamo messo sta terminando l'energia e non abbiamo modo di ripristinarla senza disattivare altro.. il che ci impedirebbe di bloccare ulteriori arrivi... per cui abbiamo scelto tutti coloro che erano dotati di grande energia spirituale.. anime prescelte.. e vi stiamo portando sull'isola stessa. Una volta a destinazione dovrete o eliminare tutti i demoni presenti o trovare un qualche modo per riattivare la barriera.. no non so quale come e nemmeno se ce ne sia uno.."

    Ryu si spostò leggermente fluttuando a mezz'aria e una sorta di mappa di una piccola isola comparve poco lontano da lei, una proiezione olografica non molto dettagliata. Sappiamo che i demoni saranno concentrati principalmente nelle caverne al di sotto della montagna centrale ma potete aspettarvi qualche contatto anche nelle zone limitrofe. Non mi interessa come vi organizziate purchè completiate la missione con successo.. personalmente vi consiglio di organizzarvi in gruppi, niente vi vieta di andare da soli, ma non aspettatevi che i vostri avversari siano altrettanto gentili. Domande?"


    _________________
    In guerra l'importante non è morire per il proprio paese, ma far morire il nemico per il suo.
    avatar
    Myridar

    Messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 23.03.16
    Età : 27

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    20/22  (20/22)
    Difesa: 15

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Myridar il Mar Mag 03, 2016 5:31 am

    Sasame si volta dunque verso l'umana inclinando lievemente la testa < Io non sono una favola! Io sono Sasame! > annuisce sorridendo leggermente, ma è costretta anche lei a spostare lo sguardo verso Ryu, che aveva intimato a tutti di salire. L'umana sembrava voler salire la nave, ma prima aveva preso la premura di chiedere alla gattina se voleva seguirla, lei china il capo leggermente < Devo proteggere Yuuya, devo essere coraggiosa! > quindi si mette in piedi sulla mano della ragazza annuendo leggermente, quindi si lancia giù sulla sabbia andando verso Pürscei, scalandolo fino alla spalla, per poi sedersi lì < Nya! > direbbe salutandolo sorridendo, per poi voltarsi verso l'umana e dire < Sto un po' con lui! > per poi avviarsi insieme sopra alla nave.
    Arrivati sembra materializzarsi quella che era la vera Ryu, per sicurezza e fifa, Sasame si sposta più vicino al collo di Pürscei, la nave sembra muoversi, e le manine di Sasame afferrano ora l'enorme demone buono, per tenersi in equilibrio probabilmente. La donna, non ologramma per questa volta, inizia a spiegare perchè loro erano lì, al menzionare la parola demone gli occhi di Sasame si voltano verso Pürscei, sussurrandogli nell'orecchio < Demoni come te? O cattivi? > non avendone visto nessun'altro apparte il cinghialone, la gattina non sapeva neanche di cosa si stesse parlando, aveva solo capito che probabilmente avrebbero dovuto combatterli cosa che, neanche troppo sotto, la terrificava.


    Ospite
    Ospite

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Ospite il Mar Mag 03, 2016 12:34 pm

    quando Ryu compare a sua volta su quella strana, metallica montagna capovolta, Yoko inizia rapido a salire la scala guadagnando terreno verso la piattaforma e quei palazzoni metallici. Diverse altre creature attorno a lui, creature che Kurama guarda con un minimo di sospetto, forse legittimo, e quindi, inizia a spostarsi verso un luogo un po' più appartato, un po' più coperto - se ne esiste uno -. Diniega con il capo, quindi, mettendosi poi seduto con la schiena appoggiata ad una parete in modo che, almeno quella, sia coperta e la situazione di fronte a se possa essere tenuta un minimo sotto controllo. Con naturalezza poi, porta la propria mano ai capelli rossi e, da questi, estrae la rosa - anch'essa rossa - che, nonostante sia recisa, appare fresca come appena colta. Dopo aver portato la rosa al naso ed averne  saggiato il profumo, il giovane vestito con il kimono porpora inizia a farla roteare lentamente in senso orario lungo il suo asse longitudinale. <vediamo dove ci porta quest'avventura...> mormora tra se, già un po' dispiaciuto di aver lasciato Ionia con una motivazione fittizia lasciata ai suoi genitori.


    Ultima modifica di PEG il Ven Mag 06, 2016 2:40 am, modificato 1 volta
    avatar
    Alereku

    Messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 12.04.16

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    12/12  (12/12)
    Difesa: 13

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Alereku il Mar Mag 03, 2016 2:18 pm

    Spingendo Kayen fino alla fine della rampa, stava tenendo lo sguardo basso, rimuginando sul fatto se ci fosse saggezza nella sua scelta, cosa che effettivamente non trovava affatto. Indottrinato dallo zio di evitare a tutti i costi il pericolo, trovarsi lì stava andando contro la sua natura.
    Alla fine, quando la nave iniziò a muoversi, costringendolo a chiudere gli occhi, sospirò, massaggiandosi la conca del naso “Beh, ormai è fatta…”.
    Dopo aver trovato il coraggio, e dopo essersi spostato di lato, dato che il secondo gigante lì presente gli impediva la visuale, sollevò lo sguardo, puntandolo su quella che sembrava essere Ryu.

    Ci mise un po’ ad analizzare tutte le informazioni date, e con scarso successo. L’unica cosa che aveva capito era che doveva combattere, contro demoni, su un isola chissà dove, lontano da casa e impedendogli di capire che diavolo fosse il suo marchio. Almeno avrebbe avuto dei compagni, e questo lo risollevò un minimo.
    Alla fine del discorso, d’istinto sollevò una mano <Ho una domanda!> disse deciso nei primi istanti, poi il coraggio lo abbandonò di nuovo, dato che probabilmente molti occhi l’avrebbero puntato <…ehm… dicevo… io ho sentito leggende, persone straordinarie combattere contro bestie mitologiche, anche gli eroi di guerra, me ne hanno parlato… v-volevo chiedere, tra tutte quelle leggende probabilmente qualcosa di vero c’era, e tra tutti, voi avete scelto noi?> Si fermò, riprendendo fiato, dato che aveva parlato velocemente e con estrema fatica <Non conosco bene le persone presenti, anzi, non le conosco affatto, ma io e Kayen siamo ragazzini… non… non c’era nessun’altro? So che alla capitale ci sono maghi, Karma è un anziana, Irelia… lei è la… comandante delle truppe… e…> qui perse tutta la voglia di parlare, chiudendosi in se stesso e indietreggiando il possibile.
    Qualche secondo dopo, in cui qualcuno gli avrebbe risposto, si sarebbe diretto verso Sasame ePürscei, le uniche due “persone” con cui aveva scambiato parola, cercando di trascinarsi Kayen. Passò alle spalle dell’armatura e di Erin, e qui, il simbolo si illuminò più del normale, più di quanto non era costantemente illuminato dalla presenza di Kayen, costringendolo a guardarsi attorno.
    Un occhiata veloce ai presenti, soffermandosi qualche secondo su chi era più “strano”, come il ragazzo volante o nuovamente l’armatura con l’arma modificabile, per poi posare lo sguardo sulla ragazza, Erin, per un momento sorrise pensando “…è carina”, poi scosse la testa e riprese a muoversi.
    avatar
    Jester

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 12.04.16

    Character sheet
    Vita:
    18/18  (18/18)
    Mana:
    10/10  (10/10)
    Difesa: 15

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Jester il Mar Mag 03, 2016 2:37 pm

    Arrivato alla fine della rampa, proseguì per poi rimanere fermo , notando Ryu comparire dal nulla.
    Molte erano le informazioni da parte della ragazza che dovevano essere analizzate, ma più o meno riuscì a captarle tutte. Combattere dei demoni che cercano di invadere il loro mondo, o almeno cercare di bloccarli.
    Poi, la domanda di Shiro lo fece pensare. In effetti, rimanendo sotto terra, lui non ne sapeva niente del mondo esterno se non attraverso qualche leggenda che non aveva niente di fondato, ma sapere che ci fossero altre persone dal grande potenziale lo fecero sorridere. Magari, avrebbe avuto la possibilità più avanti di incontrarli.
    Si guardò attorno, notando che c'erano molte più persone di quante se ne potevano vedere sulla spiaggia, ed il suo sguardo cadde per un attimo sul ragazzo volante. Lo distolse subito, e notò che Shiro si stava avvicinando ad uno strano cinghiale umanoide ed.. Un gatto? No, non era proprio un gatto, ma più una bambina gatto. Non avendo nulla da dire e non conoscendo nessuno, seguì il compagno, notando la mano che si illuminava vicino all'armatura e la ragazza. " Che strana reazione.. " pensò tra se e se, mentre allungava il passo per avvicinarsi più rapidamente a Shiro.
    Non avendo intenzione di rimanere solo, preferiva farsi più amici possibili.
    avatar
    Sahira

    Messaggi : 51
    Data d'iscrizione : 03.04.16
    Età : 24

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    18/22  (18/22)
    Difesa: 12

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Sahira il Mar Mag 03, 2016 2:44 pm

    La gattina salta via e va dal cinghiale che, insomma, non sembra avere interessi ostili. E lei, si chiama Sasame quindi? Beh, buono a sapersi allora, per di più adesso che lo aveva pronunciato di nuovo ha capito che quella cosa che deve proteggere è Yuuya, non Yuià o cose del genere.

    Arrivata sul piazzale, tira giù il cappuccio e sistema i capelli tirando fuori la treccia da sotto il mantello mentre si affianca ad Alexander un po' per sicurezza e un po' perché effettivamente è l'unica persona che conosca lì in mezzo.
    Anche se non ha mai visto sotto l'elmo, già.
    Ryu compare dal nulla ed inizia a parlare e spiegare mentre, come ha detto, la nave sembra volare ad una velocità assurda. Eppure si aspettava di meglio, insomma... cosa sono quegli edifici? Sgabuzzini? Nah... non posso essere solo quello che sembrano.
    Comunque ascolta attentamente ciò che Ryu spiega loro, voltandosi verso quel ragazzo che aveva preso parola.
    Al suo dire inarca un sopracciglio ma sorride d'istinto visto quanto le ricorda Wyatt e si intromette per completare il suo discorso lasciato a metà proprio come ogni tanto le capitava di fare col fratello.
    <Ha ragione, se la cosa è tanto grave perché noi? Ho letto numerose leggende che raccontano di uomini che da soli combattono proprio tra il regno degli spiriti e quello nostro per mantenere un certo equilibrio fra questi due luoghi e in un posto come Ionia un fondo di verità deve esserci per forza> Anche perché fino a cinque minuti prima non credeva che esistessero davvero animali parlanti.
    <Quindi... mh... Perché?> Improvvisamente però si pentì d'aver parlato. Il nonno le diceva sempre di farsi i cavolacci suoi e lei sta mettendo in discussione qualcosa.
    Beh, in realtà il suo solo star lì non è un disubbidire a quella regola? Forse è il non star a Zaun che la rende più sicura?
    Ed infatti tace, si prende qualche secondo per pensare tamburellando delle dita sulle labbra e fissando il pavimento. Nel discorso di prima c'erano certe parole che avevano attirato particolarmente la sua attenzione, non può farsi distrarre proprio adesso. Cos'è che dicevano quelle strane storielle ioniane? Su cos'è che si dice si basi Ionia?
    Si guarda la mancina, il palmo, e precisamente quel cilindro alto poco meno di un centimetro al centro, il quale interno si illumina leggermente d'azzurro prima di essere coperto dalla chiusura decisa del suo pugno.

    “In un modo o nell'altro si vede che sono nata a Piltover eh?”

    Rialza lo sguardo e chiede nuovamente a Ryu.
    <Ho qualche altra domanda> Allarga il braccio come ad indicare l'intera nave. <Usate la magia dei cristalli per alimentare le vostre cose, giusto? È lo stesso per la barriera, visto che sta per terminare l'energia?> Senza disattivare altro aveva detto, tra l'altro, per cui... <Come funziona? Voglio dire, c'è qualcosa di fisico nell'isola che dovrebbe mantenere la barriera integra, qualcosa con cui possiamo smanettare...> Lascia cadere la frase lì. <Ma sopratutto: quanta energia servirebbe per riattivarla? Più di quella in grado di mantenere questa nave in volo, tanto per regolarci?>
    avatar
    Periglia

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 10.04.16
    Età : 43

    Character sheet
    Vita:
    14/14  (14/14)
    Mana:
    18/22  (18/22)
    Difesa: 14

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Periglia il Mar Mag 03, 2016 5:54 pm

    Ascolta ciò che dice Ryu. Su un'isola ci sono dei demoni e devono sconfiggerli. Interessante... Anche se non ha mai combattuto un demone e non sa nemmeno come possa esser fatto. Quando dice dei gruppi inizia a guardare il resto delle persone... Uhm... Scegliere il "chi fa da sè fa per tre" o "l'unione fa la forza"? Se nessuno la inviterà ad andare con lei, potrà sempre combattere da sola, di certo non ha paura. Ascolta la domanda del primo ragazzo e borbotta solo <Alla faccia dell'autostima> in modo appena udibile. Ignora quelle dopo e inizia a pensare. Sì, una domanda le è venuta in mente! <Anch'io ho una domanda: oggettivamente, quant'è forte un demone? In un uno contro uno abbiamo possibilità di vittoria?> Perchè oggettivamente? Perchè ognuno può pensare di essere onnipotente e poi venir sconfitto dal primo che passa. Attende in silenzio la risposta mettendo il bastone davanti a sè e poggiandoci sopra entrambe le mani.



    Edit Master: Evitiamo le abbreviazioni come 1vs1, non siamo in una chat di un videogame.
    avatar
    Vanillash

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 11.04.16
    Età : 20
    Località : Lombardia

    Character sheet
    Vita:
    14/14  (14/14)
    Mana:
    26/28  (26/28)
    Difesa: 12

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Vanillash il Mar Mag 03, 2016 8:08 pm

    Giunto in cima alla scalinata si da' inizialmente un'occhiata attorno, notando degli edifici in metallo ai lati del piazzale non particolarmente grandi. < Mmh. > Lasciandoli perdere momentaneamente, passa poi ai partecipanti. < Uno, due, tre, … otto, con me nove. Nove? > Tenendo da parte i due che entrarono per primi, ai quali a quanto pare non è successo nulla di spiacevole, non aveva fatto caso ad un piccolo essere simile ad un gatto appoggiato alle spalle del suinide, anche se la cosa che più lo lascia perplesso è il fatto che da lei non fuoriusciva alcun segno del Rukh, come se fosse celato da qualche strano potere. < Veramente interessanti questi ragazzi.. >
    Sono tutti sparsi per la zona, chi più al centro, chi più distante, piccoli gruppetti e chi invece preferisce rimanere isolato, judal è uno di questi ultimi, almeno per il momento. Non vuole attirare l'attenzione, anche se il fatto di entrare fluttuando nell'aria.. < Beh.. dai il cinghiale attira decisamente più attenzione! > Pensa sbuffando.
    Decide quindi di spostarsi dal centro del piazzale, ma dopo essersi mosso di qualche metro, ecco apparire Ryu fluttuante nell'aria, la quale inizia a spiegare il vero motivo della convocazione.

    < ..Non si potrebbe semplicemente far esplodere l'isola? Adoro i fuochi d'artificio, di notte, il cielo stellato, i fuochi.. Boom. > Si accende un sorriso sul viso di Judal che tuttavia sembra svanire subito. < Niente, non ho detto niente. > Non ha detto niente? Non ha detto niente. Si guarda attorno per cercare conferma, niente.
    Udendo poi le parole del ragazzo gli venne quasi spontaneo dire.. < ..se siamo stati scelti è perchè magari non siamo solo dei semplici ragazzini, non credi? Inoltre il tuo amichetto.. > Decide di lasciare a metà il discorso. < Probabilmente non sa nemmeno dei suoi poteri. > Mormora a bassa voce.
    L'attenzione passa poi nei confronti della ragazza, la quale sembra già avere qualcosa in mente. Riprende a pensare poi < In effetti, ora che ci penso, tra tutti lei sembra la più normale. >
    Ed è proprio quel “normale” che più lo incuriosisce, ma in fondo si sa': la cura per la noia, è la curiosità.
    avatar
    James krik

    Messaggi : 35
    Data d'iscrizione : 13.04.16
    Età : 20

    Character sheet
    Vita:
    34/34  (34/34)
    Mana:
    9/13  (9/13)
    Difesa: 15

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da James krik il Mar Mag 03, 2016 8:23 pm

    Pürscei non può fare a meno di sorridere vedendo Sasame sulla sua spalla e la saluta cordiale <Ciao piccolina!> tutto contento si guarda attorno osservando i presenti. Che buffi elementi, tutti quanti sembrano avere una bella scolta da ascoltare dietro un bel boccale di idromele. Ma è quella ragazzina, con cui aveva già avuto il... Piacere... di parlare, che solleva il discorso interessante. Ammazzare demoni. Se non fosse lui stesso uno di loro,sarebbe ben più sorpreso dalla richiesta. Sapeva perfettamente che i demoni sono esseri spregevoli, persino lui, nonostante membro della loro razza, gli trovava disgustosi. Non tutti, certo, ma la maggior parte erano dei gran bastardi, senza tanti giri di parole. "Demoni del fondo barile, è lì che sta tutta la schifezza che non si beve, e se lo dico io è vero!" pensò tra se con aria da superiore. La domanda si Sasame lo distrasse dal suo ragionamento molto modesto <Cattivi, cattivi, buoni solo per incassar randellate, te lo dico io! E se lo dico io è vero!> esclamò a voce fin troppo alta, ben convinto. Non tutti, comunque, erano convinti di andare a combattere i demoni. Come dargli torto, dopo tutto? Sapeva lui cosa ci voleva, quindi, approfittando della frase di Ryu alzò la grossa mano irsuta <IO ho una domanda! Una domanda importante, urgente, indispensabile, di essenziale, se non vitale importanza: Ci sono bicchieri? Io ne ho solo un paio...> disse, estremamente serio, tirando fuori due piccoli bicchieri in legno.
    avatar
    DarkStilgar

    Messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 23.03.16
    Età : 35

    Character sheet
    Vita:
    45/50  (45/50)
    Mana:
    12/14  (12/14)
    Difesa: 18

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da DarkStilgar il Mar Mag 03, 2016 10:27 pm

    Ryu ascoltò con attenzione le domande che le venivano poste prima di intervenire rapidamente: "E' molto semplice.. Le personalità che tu hai citato sono impegnate in altre cose.. non smuoveranno grandi forze per un evento per ora piccolo e localizzato.. per cui ho preso il meno p... il meglio che ho potuto trovare.. a volte bisogna accontentarsi.. " concluse con una non tanto velata aria di provocazione "Per quanto riguarda la ragazza che ha preso in pieno il punto.. si funziona con i cristalli, si potrei spegnere completamente la nave e reindirizzare l'energia.. ma questo ci esporrebbe in altri mille punti... si è alimentata con i cristalli ma si stanno esaurendo.. sull'isola da qualche parte nella zona centrale c'è una fonte alternativa che ho già localizzato vagamente.. ma non ho idea di cosa sia di preciso.. non mi è possibile avvicinarmi a essa almeno per ora... se riuscirete a recuperarla dovrete portarla nella camera di controllo centrale.. anch'essa nella parte centrale dell'isola, solo più in superficie rispetto alla fonte energetica... e smanettare fino a quando non riuscirete a sostituire i cristalli.." fece na nuova pausa e proseguì "Non abbiamo energia sufficiente per eseguire una purga forzata di quella zona del territorio.. pensi davvero che se l'avessi starei qui a pormi problemi?" guardò poi la ragazza che per prima aveva salito la scalinata e proseguì Dipende dal demone.. alcuni sono grandi e forti.. altri piccoli e veloci.. altri ancora scaltri e astuti.. dipende da cosa vi si parerà davanti... ritengo che in uno contro uno le vostre chance siano circa cinquanta e cinquanta... se i demoni fossero in più di uno... il successivo silenzio fu molto eloquente.

    Infine ascoltò la domanda del Purscei e concluse sospirando "Prima porta sulla destra rispetto alla scala... scende la scaletta interna e troverete la cambusa.. servitevi pure.. non aspettatevi grn pulizia però.. è in disuso da anni.

    Ryu senza attendere ulteriormente, così come era arrivata, sparì nel nulla lasciando i visitatori a ponderare sul da farsi nell'ultimo tratto di viaggio.. e sopratutto a organizzarsi e dividersi.



    Spoiler:
    N.B. Non posterò ulteriormente finchè non avrete formato dei gruppi. Non mi importa se preferiate andare singolarmente o preferiate fare gruppo.. mi interessa tuttavia sapere come siete divisi per organizzare la parte successiva della missione.. inutile che vi dica che dovete decidere in game e non out game.. Quando avrete deciso farò io il post di "arrivo sull'isola" e potrete iniziare. Dopo questo post possono essercene quanti volete vostri, fintanto che non vi sarete splittati la quest non continuerà


    _________________
    In guerra l'importante non è morire per il proprio paese, ma far morire il nemico per il suo.
    avatar
    Alereku

    Messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 12.04.16

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    12/12  (12/12)
    Difesa: 13

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Alereku il Mer Mag 04, 2016 12:06 am

    Continuava a scuotere la mano mentre si avvicinava, e non per salutare Purscei e Sasame. Credeva che muoverla violentemente aiutasse a spegnerla, e il fatto di allontanarsi da Erin lo convinse di ciò, visto che stava diminuendo, rimanendo comunque accesa.
    Di fronte al demone si arrese, sollevò lo sguardo e aprì bocca per salutare, mordendosi subito dopo in labbro per il nome <…ehm… Kayen! Kayen, ti presento… Pur… Purs… mi scusi, ho dimenticato il suo nome…> un breve inchino, molto profondo, per porgere le scuse, e poi tornò in piedi, riprendendo a parlare <Comunque! Lui è un, beh, un demone, appunto, ma non è cattivo! Non preoccuparti, anzi, è molto cortese, mi ha offerto da bere la prima volta che l’ho incontrato! E lei è Sasame! Ed è un… Sasame… solo Sasame. Giusto?> posò lo sguardo a terra massaggiandosi il mento per pensare, tempo nella quale, probabilmente, il demone ne avrebbe approfittato per prendere un bicchiere per tutti presenti.

    Terminati i convenevoli, si sedette a terra, riprendendo a pensare, ignorando un po’ completamente ciò che lo circondava “Vediamo, dobbiamo combattere dei demoni, siamo in nove, non conosciamo le loro forze, e visto quello che conosco saranno anche intelligenti? Probabilmente. Io, Kayen, Purscei, Sasame… mh, forse non è proprio molto adatta a combattere ma… comunque, il ragazzo volante, quello con la rosa, l’armatura, la rossa e la…” un altro sorriso ”ragazza, si. Nove, due gruppi da quattro e cinque, oppure tre gruppi da tre… no, meglio due gruppi.” alzò la testa cercando Kayen con lo sguardo <Ehi! Senti, che ne pensi di fare due gruppi? Dovremmo chiedere a tutti ma… beh, alla fine è il più vantaggioso, no? Dovremmo anche dividere i presenti… dovremmo… chiedere a tutti, mi dai una mano?>
    avatar
    Sahira

    Messaggi : 51
    Data d'iscrizione : 03.04.16
    Età : 24

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    18/22  (18/22)
    Difesa: 12

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Sahira il Mer Mag 04, 2016 2:09 am

    <Mh... Ok, capito>
    Far esplodere l'isola... ma non avrebbe peggiorato il problema? Beh, fatto sta che come dice Ryu la cosa è impraticabile.
    E poi...
    “Bicchieri?”
    <Spero che ci sia un mago d'acqua fra noi per lavarli...> Commenta a bassa voce alle ultime parole di Ryu. Che il cinghiale volesse fare un brindisi per stemperare la tensione? Ma soprattutto: che diamine è?
    Non può chiederlo, non ancora.
    Aveva lasciato perdere tutte quelle provocazioni, non che gliene importasse qualcosa. È lì per un motivo, anzi, due o più, e la piega che sta prendendo la situazione ha dell'eccitante e del pericoloso.
    Sparrow per tutto il tempo era rimasto come spento, palesemente non aveva intenzione di partecipare alla faccenda, troppo spaventato e ancora reduce di una discussione avuta con Erin prima della partenza.
    Non potendo comunque interagire con lui per tutto quel tempo dato che non aveva avuto un attimo di privacy, la ragazza sa benissimo cosa starà pensando Wyatt ma ciò probabilmente non la frenerà... e lui sotto sotto non si è mai lamentato delle sue scappate d'improvvisazione nonostante ogni tanto siano pericolose.

    Fosse stata da sola avrebbe iniziato a disegnare con la magia una specie di schema per prendere appunti che a questo punto doveva tenere solamente a mente visto che di attirare l'attenzione con spettacolini strani non le va. E neanche conviene visto che si sta esponendo già tanto.
    Si volta verso Alexander che era rimasto silenzioso tutto il tempo prima di dare uno sguardo a tutti.
    Un tipo con una rosa, una ragazza palesemente altezzosa, un ragazzo volante... la gattina con il cinghiale e altri due ragazzi, tra cui quello che aveva parlato delle leggende. Insomma, nessun altro a parte l'Egida pare capirne qualcosa di energia o comunque sembra provenire da Piltover o Zaun.
    E quindi...

    Dopo il ritorno di Purscei, tossisce per attirare l'attenzione e i probabili sguardi addosso la mettono leggermente in soggezione. Fa un gran respiro per stemperare la tensione e poi inizia a parlare a voce abbastanza alta, cercando di farsi udire da tutti.
    <Ecco, Ryu ha detto che nella zona centrale, più in basso, ha localizzato una fonte d'energia alternativa ma anche recuperandola dovremmo salire più in superficie, quindi ho pensato...> Fa una pausa durante la quale si inumidisce le labbra.
    Sì, in effetti spiegando a magia si sarebbe aiutata nel discorso. <Ho pensato che potremmo dividerci in due gruppi: uno va sotto a recuperare quella cosa che ipotizzo sia un cristallo bello grosso e quello sopra intanto libera la strada per la camera di controllo centrale. Così, beh, proveremmo sia ad ucciderli tutti che ad aggiustare la barriera>
    Si sfrega le mani e sorride imbarazzata. <Insomma, io non so di cosa siete capaci voi, ma io e...> Si volta verso Alexander come ad indicarlo. <...l'Egida d'Acciaio probabilmente siamo più pratici in queste cose tecnomaturgiche> Fa una pausa. <E quindi noi due insieme a qualcun altro potremmo scendere giù a cercare il cristallo nuovo. Anche perché se è bello grosso lui riuscirebbe a portarlo poi sopra> Inarca un sopracciglio e abbassa la voce per commentare un veloce: <spero>.
    <Troveremmo la strada già spianata e poi il problema sarebbe solo lo smanettare per il cambio. E poi io credo di avere i mezzi per localizzarlo al meglio quel cristallo>
    Ed è qui che Sparrow reagisce da sotto il mantello, mandando delle leggerissime pulsazioni energetiche che solo lei potrà percepire, come se le stesse dando una gomitata.
    <Quindi, insomma...> Si passa una mano sulla guancia. <... non so, siamo in nove, un gruppo sarà in inferiorità di uno...>
    Fa spallucce. Non che abbia particolari preferenze su chi possa andare o non andare con lei, non li conosce.

    <Ditemi voi, ecco, magari qualcuno ha idee migliori>

    Ospite
    Ospite

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Ospite il Mer Mag 04, 2016 2:44 am

    dalla propria posizione, Yoko osserva in silenzio quanto avviene e cerca di ascoltare con attenzione i discorsi che avvengono attono a se. Mentre i 'dotati' su quella struttura parlano e riepilogano, Kurama controlla quanto stanno dicendo cercando, mano a mano che vengono nominate, le persone in questione per provare a memorizzarle. Mentre ancora muove la rosa tra le mani con molta delicatezza, il giovane porta i piedi vicino al sedere, sposta il peso sugli avampiedi e, quindi, lentamente si porta in stazione eretta. Il kimono che prima era piegato contro il pavimento ora torna a distendersi, un po' più stropicciato di prima ma... non ha alcuna importanza. Con lentezza inizia quindi a muoversi verso il gruppetto e verso la porta che dovrebbe portare alla cambusa. Giunto in prossimità di questa, senza penetrare nel gruppo, Yoko prende a sua volta parola schiarendosi prima la voce e, quindi, presentandosi <perdonate intrusione...> inizia a dire in modo pacato, cercando come al solito di essere diplomatico e cordiale < Il mio nome è Yoko Kurama e, ad essere sincero, a me non piace molto combattere. Io preferisco la via diplomatica a quella... come dire... fisicamente offensiva, pertanto, se è possibile, io mi candido per far parte del gruppo che andrà alla ricerca di questa annunciata fonte di energia.> detto questo si guarda attorno per un attimo, come a voler memorizzare, di nuovo, le persone che ha attorno, molto rapidamente spostandosi poi verso la porta che condurrebbe alla cambusa e, date le spalle al muro, si volge agli astanti < non ho idea del perché ci abbiano scelto... o quantomeno non so perché hanno scelto proprio me> continua a dire, sempre che qualcuno ancora lo stia ascoltando < quello che posso offrire è una modesta conoscenza delle piante ed una certa affinità con esse> fa spallucce e poi aggiunge <e le uniche armi che porto con me sono...> e qui solleva appena la rosa rossa che tiene tra pollice ed indice della mano destra < questa rosa rossa...>. A questo punto, magari, ci si aspetterebbe che il giovane dai capelli rossi annunci almeno un'altra arma o che almeno spieghi perché quella rosa pretenderebbe di esserlo ma, questo non avviene. L'unica cosa che esso fa, invece, è quella di riporre la rosa tra i suoi capelli e domandare < voi che offrite? Se mi è concesso chiedere?> conclude mantenendo le spalle al muro e guardando i presenti.


    Ultima modifica di PEG il Ven Mag 06, 2016 2:42 am, modificato 1 volta
    avatar
    James krik

    Messaggi : 35
    Data d'iscrizione : 13.04.16
    Età : 20

    Character sheet
    Vita:
    34/34  (34/34)
    Mana:
    9/13  (9/13)
    Difesa: 15

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da James krik il Mer Mag 04, 2016 2:45 pm

    <AH!> non appena venne a conoscenza dell'ubicazione dei bicchieri scattò con rapidità incredibile verso la porta indicata da Ryu, non prima di essersi avvicinato ad Erin e aver poggiato Sasame sulla sua spalla <Abbi pazienza micina... Oh e anche lei signorina!>. Scese la scaletta. La cambusa non era proprio il posto più pulito del mondo, ma era stato avvisato dalla ragazza. "Oh beh, con quel che ci metto dentro all' Idromele qualche granello di polvere non farà tutta la differenza!" pensò, adocchiando il suo otre con fare soddisfatto. Afferrò quanti più bicchieri possibile, dando ad ognuno di essi una piccola "lucidata" con una delle foglie del suo randello. "Ma tu guarda che spreco". Borbottò qualcosa e tornò di fretta nella stanza dove erano tutti riuniti. <Beh suvvia non state lì ad arrovellarvi su cosa fare quando avete la gola secca! Una gola secca rende difficile parlare, e se è difficile parlare è difficile capire, e se è difficile capire il piano viene male, e se il piano viene male...> prese fiato con la bocca per un istante <...SI MUORE!> concluse, grufolando agitando la testa a destra e a sinistra. <Venite qui, sediamoci e beviamo mentre discutiamo! Offro io!> mentre parlava versò dal suo ampio otre una generosa dose di Idromele in ciascuno dei bicchieri, che poggiò a terra in modo da invitare i presenti ad avvicinarsi per bere. Il liquido, ovviamente, non era il classico Idromele che si può trovare in commercio. Era ben più dorato, per poco scintillava, e il suo dolce aroma si spanse rapidamente nella stanza. Chi lo avesse assaggiato avrebbe potuto saggiare un Idromele di ottima fattura, dolce, non troppo forte, e con un leggero retrogusto di mela piacevole al palato, in grado di avvolgerlo completamente e far permanere quel sapore eccellente a lungo all'interno della bocca. Pürscei si mi mise a gambe incrociate vicino ai bicchieri. <Per quel che riguarda me, io me la cavo bene a fare a mazzate, quindi se vi servo per far volar denti sono dei vostri. Solo, chi è astemio può starmi lontano...> concluse. Non si riusciva a capire se la sua ultima frase fosse uno scherzo o fosse davvero serio a riguardo.
    avatar
    Jester

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 12.04.16

    Character sheet
    Vita:
    18/18  (18/18)
    Mana:
    10/10  (10/10)
    Difesa: 15

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Jester il Mer Mag 04, 2016 3:14 pm

    Seguendo Shiro, erano arrivati vicino a Pürscèi. Stava per presentarsi con un leggero inchino, quando vide l'essere allontanarsi. Rimase un attimo confuso dalla sua azione, ma non ci pensò su. Piuttosto, stava ancora riflettendo sulle parole di Ryu.
    " Formare dei gruppi.. Di certo, non potrei essere molto utile nel recupero del cristallo se non facendo da scorta. L'idea migliore per me sarebbe quella di andare col gruppo fuori, a liberare la strada.. " in effetti, non ne sapeva totalmente niente di cristalli o energia, crescendo sotto terra senza nessuna forma di energia.
    Vedendo tornare su Pürscèi rimase a guardarlo, mentre pensava a cosa rispondere a Shiro. < Beh, due gruppi sono la scelta migliore, non credo che il dividersi in tre sia molto vantaggioso. Pensandoci, credo andrò in superficie, per liberare la strada verso la camera di controllo. > disse un pò dubbioso della sua scelta.

    Sorrise, lo strano essere che aveva precedentemente adocchiato pareva essere molto simpatico e socievole, anche se quasi incuteva paura.
    Si avvicinò, sperando che Shiro lo seguisse, e si sedette a gambe incrociate vicino al cinghiale, prendendo un bicchiere e bevendone un piccolo sorso.
    Il dolciume, piacevolmente, gli fece fare una strana smorfia di gusto, per poi rilassare il viso in un semplice sorriso. < Beh, io me la cavo molto bene nel combattimento corpo a corpo, quindi potete contare su di me. > disse con leggerezza e tranquillità, anche se sotto sotto era un pò scosso dal dover combattere con dei demoni, pensando che aveva lui stesso fatto un patto con uno di essi.
    Portò lo sguardo su Shiro, sperando che lui lo seguisse in combattimento.In fondo, il compagno era l'unico con cui aveva potuto fare conoscenza fino a quel momento.
    avatar
    Periglia

    Messaggi : 27
    Data d'iscrizione : 10.04.16
    Età : 43

    Character sheet
    Vita:
    14/14  (14/14)
    Mana:
    18/22  (18/22)
    Difesa: 14

    [01/05/2016]

    Messaggio Da Periglia il Mer Mag 04, 2016 3:37 pm

    Ascolta ciò che viene detto da Ryu e poi dai "compagni" di viaggio. Poi dice il suo parere.<Anche secondo me è buono dividerci in due gruppi: quello da 4 potrà combattere i demoni, quello da 5 potrà andare alla ricerca della fonte. Perchè quello da 5? Perchè se i demoni sono a conoscenza di ciò di sicuro la difenderanno quindi potremmo trovarne qualcuno anche lì ed è meglio esser pronti ad ogni evenienza.> Il suo tono di voce è freddo così come l'espressione sul suo volto. <Anch'io so qualcosa riguardo i cristalli magici ma per me è uguale dove andare.> Conclude così ignorando l'offerta del suinide trovandola del tutto inadeguata.
    avatar
    117Dios

    Messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 11.04.16
    Età : 23

    Character sheet
    Vita:
    36/40  (36/40)
    Mana:
    10/10  (10/10)
    Difesa: 17

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da 117Dios il Mer Mag 04, 2016 6:05 pm

    Alexander girò il martello e lo usò a mo' di bastone, appoggiandovisi.
    <Chiunque sia in grado di teletrasportarsi per lunghe distanze o inviare messaggi istantaneamente e muoversi velocemente dovrebbe restare a fare il palo nelle zone importanti. Ci faremo dare topografia, geografia, mappatura di eventuali edifici e per l'amor del cielo se servisse anche le foto vacanza del Lord Demone Cattivissimo.>
    Si guardò attorno, squadrando gli astanti. Non gli davano un'idea di fiducia, chi per un motivo chi per un altro.
    <Non c'è bisogno di conoscenze nei cristalli per trasportarli, ma c'è bisogno di un bel po' di forza. Posso occuparmene io. O il maiale. Questo ci lascia con 7 persone per formare due gruppi, dal momento che eventualmente due funzioneranno da esploratori.>
    Riprese il martello, rigirandolo e osservando il maiale. Non poteva bere, e se anche avesse potuto, non voleva.
    <Il problema è che se sanno che stiamo arrivando, qualcuno gliel'avrà detto. D'altro canto, chi è lo stupido che lascia la fonte energetica per tenerli rinchiusi scoperta? Sono abbastanza sicuro che il problema sarà raggiungere la struttura, non entrare. Nel caso troveremo nemici all'interno c'è una tizia non molto socievole che ci dovrà delle spiegazioni.>
    La testa del martello si aprì e si formò la lama energizzata dell'ascia, mentre si avvicinava ad una parete abbastanza spaziosa.
    <Non ci ha detto nulla. Tipologie di nemici, eventuali strutture, ZA, tecnologia trovabili ed utilizzabili da noi.>
    Iniziò ad effettuare un abbozzo delle spiegazioni della cosa graffiando la parete con la lama.
    <Informazioni imprecise e vage, per un'azione di tanta importanza, ma non è questo il punto.>
    Ritrasformò l'ascia in martello e se lo mise dietro la schiena.
    <In entrambi i casi ci vuole una persona per farsi carico dei cristalli, che immagino siano belli grossi. Questo riduce le persone distribuibili in cinque, immagino.> disse facendo un cenno col capo all'uomo maiale, che in lontananza gli ricordava anche un po' un orso.
    <Palesemente l'offensiva maggiore ci sarà sulla struttura che li racchiude, quindi sul cristallo DA SOSTITUIRE. Un attacco diretto in quel luogo può scatenare un po' di casino, magari potete anche confonderli e far credere loro che siate alleati. In pratica, però, lì ci vorrebbe una forza di distruzione immonda.>
    Forse stava esagerando coi paroloni o con i tatticismi.
    <Ok, questo è il punto. Mandare i combattenti più forti a ripulire l'obiettivo 2, il cristallo da sostituire, creerà problemi e potrebbe generare allarmi. D'altro canto, potreste anche convincerli che siete dalla loro parte. Suggerirei che ci vadano i tizi più bravi nel combattimento mordi e fuggi, illusorio, stealth, viscido o come preferite chiamarlo.
    Coloro che sono più bravi a causare distruzione, casino e caos andrebbero meglio nel recupero. Una volta che mi farò carico del cristallo NON potrò combattere probabilmente. Quindi più casino riuscite a fare meglio è.>
    Si diresse verso la collezione di bicchieri del maiale, poggiò il martello a terra e si sedette esattamente nel punto opposto a lui, facendo vibrare il terreno.
    <Bevete, mangiate se trovate o avete qualcosa, andate al bagno, mangiate qualcosa che trovate al bagno se ce n'è bisogno e esponete ciò che sapete, non sapete e cosa credete di saper fare.>
    "Io volevo solo divertirmi."
    avatar
    Vanillash

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 11.04.16
    Età : 20
    Località : Lombardia

    Character sheet
    Vita:
    14/14  (14/14)
    Mana:
    26/28  (26/28)
    Difesa: 12

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Vanillash il Mer Mag 04, 2016 7:42 pm

    < Praticamente.. > Praticamente? < ..dobbiamo tirare fuori le nostre specialità, e dividerci in modo equo. Senza troppi giri di parole. > Si, ecco, ora è molto più semplice da capire.
    Gambe incrociate, la mano sinistra reggeva il viso sulla quale Judal si è appoggiato mentre guardava l'armatura seduta davanti al demone. < Ora che l'ovvio è stato esposto, abbiamo intenzione di formare questi gruppi, oppure volete mettervi tutti a cerchio felicemente e godervi del liquore insieme al cinghiale? > Dice sbuffando. < Inoltre, penso sia ora di presentarsi.. > Pare che l'unico ad esserci arrivato sia l'uomo con la rosa, come si chiamava? Ah.. < Yoko, giusto? > Ripete dando uno sguarado al giovine. < Menomale che qualcuno almeno ci provi a creare legami.. > Mormora a bassa voce. < Mi spiace dirtelo, ma come avrai ben capito.. se non hai intenzione di combattere potresti risultare abbastanza inutile allo scopo, almeno che tu abbia qualche abilità per la situazione, in questo caso.. parla. > Ritorna poi a guardare il corazzato. < Di me vi basta sapere che mi chiamo Judal, un semplice mago che per vari motivi al momento si limita a lanciare incantesimi di basso livello a lungo raggio. Inutile dirvi che quindi non combatterò in prima linea.. > Allora perchè l'ha detto? Bah, nel caso qualcuno non capisca, anche se dubita o almeno spera. < .. tuttavia sono sempre disponibile a creare del buon casino, anzi più casino c'è, più mi diverto e più mi diverto più casino creo! > Tossisce un attimo e si ricompone. < Detto questo a voi la parola.. > Indietreggia un poco.. < Avrò esagerato? No, va bene così, probabilmente senza questo intervento ci saremmo ritrovati veramente a bere quel liquore seduti in cerchio. > Pensa poi allontanando lo sguardo da tutti gli altri.


    Ultima modifica di Vanillash il Mer Mag 04, 2016 9:46 pm, modificato 1 volta
    avatar
    Myridar

    Messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 23.03.16
    Età : 27

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    20/22  (20/22)
    Difesa: 15

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Myridar il Mer Mag 04, 2016 8:01 pm

    Si guarda attorno mentre tutti parlano, Pürscèi la porge all'umana di prima, tutti sembravano tesi, e lei in parte non capiva le parole che si stavano scambiando, però aveva capito che in tutto quel baccano avrebbero deciso poco. Al ritorno del demone cinghiale inizia a cercare di vedere quanta gente si appropinqua verso i bicchierini, e sembra che solo in pochi si avvicinino per bere, quindi si lancia giù dall'umana andando in mezzo al cerchio di persone che si era formato urlando forte < NYAAAAA! > che sembrava più un miagolio intenso di un gatto che una voce umana, sperando di aver attirato l'attenzione si mette in piedi invece che su quattro "zampe" e inizia ad abbassarsi il pelo della coda, dato che ora in molti forse la guardavano ed era quasi imbarazzata, abbassando lo sguardo inizia a bofonchiare < Io... Io non capisco molto cosa state dicendo... Io sono Sasame e penso che dovremmo presentarci tutti come ha detto lui.... > indica quello che si era presentato col nome Judal, prende un piccolo respiro < ... e se quelli nell'isola sono così pericolosi penso che dovremmo cercare di fare come degli amici, perchè gli amici si aiutano... e se ci si aiuta sono sicura che possiamo farcela! Nya! > verso la fine della frase alza lo sguardo e il tono più sicura, lasciando andare anche la coda, quindi riabbassa lo sguardo ancora più imbarazzata < Ah! Io so fare delle piccole palline viola che bruciano... e so parlare con gli animali... > quindi zompetta verso Pürscèi arrivando ai suoi piedi < Vi... vi consiglio quello... è buono... > indica i bicchierini, poi guarda il chinghialone < ... è buono? > con qualche dubbio, lei non aveva mai bevuto effettivamente il liquido presente nell'otre, si avvicina ad un bicchierino pieno annusandolo.

    avatar
    Alereku

    Messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 12.04.16

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    12/12  (12/12)
    Difesa: 13

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Alereku il Mer Mag 04, 2016 9:16 pm

    Ascolta di sfuggita le parole che tutti gli altri si scambiano, troppo concentrato a dividerli per formare dei gruppi semplicemente dall’aspetto, anche se a volte si distraeva pensando alle poche parole che sentiva, come “cristalli”, “incantesimi” e via dicendo.
    Continuava a tracciare nella sua mente le formazioni, disegnando cose sul pavimento metallico che solo la sua immaginazione poteva vedere, andando anche a cancellare cose inesistenti a volte.
    Rimane impalato lì svariati minuti, senza pensare effettivamente a nulla, fino a quando non viene richiamato dal grido di Sasame.
    Osserva tutti di nuovo, e ricollegando un po’ le parole che per sbaglio ascoltava, riuscì a ricostruire i loro discorsi, più o meno. “Yoko Kurama, un mago o forse… un pazzo? Judal, un mago. La rossa, esperta di… cristalli... L’Egida di… di qualcosa, armatura, reggerà bene i colpi? Sasame… maga? Purscei, un… demone, con un randello. Kayen, samurai. La ragazza, esperta di cristalli anche lei? E… e io. Io?
    Si alza in piedi molto lentamente, sapendo quello che stava per fare,  e cercò di richiamare l’attenzione tossendo con più forza che poteva <…io …mi chiamo Shiro… non ho mai… combattuto, ma sono un cacciatore. Sono bravo con l’arco e so… so…> sospirò, cercando di far uscire tutto quel peso che gli si era caricato sul petto, estrasse il pugnale dalla fodera e schiarendosi la gola disse un'altra parola <…fare questo.>
    All’inizio, per chi lo stesse osservando, non sarebbe sembrato cambiare nulla, uno scherzo di un giovane forse. Ma piano piano, tutti avrebbero trovato incredibilmente faticoso concentrarsi su Shiro, chi sbatteva le palpebre avrebbe visto all’inizio un ombra prendere molto lentamente le sue fattezze, chi si distraeva invece, si dimenticava persino che fosse presente.
    Pochi secondi e rifoderò il pugnale, guardò in basso intimorito dai probabili sguardi e tornò a parlare <Sono d’accordo anch’io per i due gruppi... e… e niente. E’ tutto…>, dopo essersi schiarito la gola, andò a sedersi nuovamente accanto a Kayen, sospirando.
    avatar
    Sahira

    Messaggi : 51
    Data d'iscrizione : 03.04.16
    Età : 24

    Character sheet
    Vita:
    10/10  (10/10)
    Mana:
    18/22  (18/22)
    Difesa: 12

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Sahira il Mer Mag 04, 2016 9:43 pm

    Purscei prima di scendere a recuperare i bicchieri le aveva affidato di nuovo la gattina.
    <Oh, emh... nessun problema>
    E non lo è davvero, anche se trova la cosa un po' buffa, come buffa è quella scenetta dei bicchieri della piccola Sasame che è una maga in miniatura che...
    <Waaa, parli con gli animali?! Davvero? Ma è bellissimo!> Esclama a voce troppo alta. Tornata nuovamente contenta come una bimba stupida, stavolta riesce a darsi un contegno prima del previsto, tossicchiando e facendo finta di niente.

    Dopo aver terminato quel discorso - ed aver scoperto che quella piccola PARLA con gli animali, dannazione - in effetti la gola secca la ha davvero, forse solo per la tensione visto che molto spesso si ritrova a parlare molto più di quanto abbia fatto prima.
    Si avvicina ai bicchieri riempiti da Purscei e ne prende uno, rigirandoselo tra le mani dopo essersi seduta di fronte a lui e accanto ad Alexander che aveva iniziato a parlare di cose che rendevano tutto molto più... reale.
    Un discorso decisamente migliore del suo, più tecnico e dettagliato. Continuando a guardare assorta il liquido dorato che sembra brillare, si sente quasi un incompetente, anche se comunque metà della sua idea ha funzionato.
    Però, quella bevanda... che cosa curiosa, oltre che buffa in quella faccenda.
    Non sa perché ma non riesce a percepire pericolo in quella creatura, forse perché quella è una nave di “buoni”. Insomma, dubita sia veleno ed un ragazzo ha già bevuto prima di lei senza morire sul colpo. Al massimo si sarebbe ubriacata.
    Alza lo sguardo e guarda il cinghiale umanoide, quel Purrrrrscei, con palese curiosità, per poi tornare al bicchiere.
    “Lo riempirei di insistenti domande, così insistenti che dovrebbe tapparmi la bocca con tutta questa... roba da bere, qualsiasi cosa sia”
    <...preferisco non cercare di immaginare cosa si possa trovare da mangiare in un bagno di una nave... in disuso suppongo> Visto i bicchieri... e non può non commentare subito quella cosa con una punta d'ironia. Non è schifata e ciò non le rovina affatto il piacere del dolce aroma diffuso nell'aria o l'aspetto dell'idromele che non sembra così male. Certo, magari il bicchiere non è la cosa più pulita al mondo, ma dopotutto lei aveva fatto il bagno in una fogna...

    Decide di buttare l'idromele giù a piccoli sorsi tanto per distrarsi e anche per ricalibrare i pensieri mentre ascolta gli altri parlare.
    “Sì, ok, potrei facilmente farmi zittire di proposito da questa cosa”
    <Mh!> Esclama mentre si lecca i baffi. <Mela! Mmm!> Solleva un attimo gli occhi mentre si gode quel piacevole gusto. Annuisce. <Sa di natura e direi che è il termine più adatto> Sorride.
    <Sì Sasame, è buono! Ma forse tu sei troppo piccola... ho dell'acqua se vuoi>
    Non è un'esperta in bevande e alcolici, ne avrebbe voluto bere molti di più in realtà, come avrebbe potuto volentieri prendere il vizio del fumo se non avesse avuto un fratello come Wyatt.
    Sorride lievemente a ricordare tutte le volte in cui imbronciato le aveva vietato alcolici e quant'altro.
    Beh, tanto meglio, ne giova la sua salute no? E Zaun è già piena zeppa di fumo da sola.
    Fatto sta che ne vorrebbe ancora, ma forse è meglio conservarne per festeggiare la vittoria.
    L'Egida non pare voler assaggiare quel nettare degli dei però. Erin torna a domandarsi, sempre più con serietà, cosa diamine ci sia sotto quel casco. Anzi, se c'è qualcosa sotto quel casco.

    Poggia il bicchiere vuoto davanti a sé, si leva lo zaino poggiandoselo accanto e si scalda un attimo le mani sfregandole e facendoci uscire un po' di qualcosa simile a del fumo morbido e violaceo. Chiaramente magia.
    Guarda il mago vestito di nero, Judal.
    <In effetti lo stavo per dire anche io visto che non mi va di chiamarvi con nomignoli quali “Ragazzo volante” o “Barattolo di latta”>
    Poggia una mano sul petto.
    <Io sono Erin e sì, anche io sono una maga... cioè, una specie di maga> Alza i palmi per mostrare a tutti i guanti con i sottili tubicini che convergono al centro di quella circonferenza dall'interno azzurro. <Più che altro uso questi per fare qualche trucchetto. Oh, e poi ho un paio di giocattolini meccanici> Si rivolge ad Alexander e anzi...

    Guarda il posto vuoto accanto a lui e sparisce da dove si trova materializzandosi lì, lasciando al suo posto un tenue fumo violaceo e qualche simbolo geometrico che per l'occasione, visto che si parla di cristalli, raffigurano rombi. Il tutto non dura che qualche secondo.
    <Ta dan! So teletrasportarmi ma “a vista”. Però potrei lasciare Robin all'entrata e usare lei... insomma, credo dipenda da com'è l'isola. In effetti ci servirebbe una qualche mappa o giù di lì...>
    Sbottona il mantello e cerca dalla borsa sulla coscia carta e penna. Strappato un foglio pulito dal quaderno dei disegni, lo poggia sulla copertina e inizia a segnare.
    <Allora> Indica Yoko con la matita, poi commenta a bassa voce e scrive.
    <Yoko: piante e rosa. Mago?>
    Indica Judal. <Judal: mago a lungo raggio che può far divertente casino. Non prima linea>
    Indica il cinghiale. <Erhm... Sasame aveva detto Purrrscei. Mh...> Torna al foglio.
    <Purrrrscei: fa a mazzate e offre cose buone>
    Indica Kayen.
    <Nome? Beh> Scrive. <Combattimento corpo a corpo. >
    Poi la piccolina. <Sasame: palline viola che bruciano e...> Qui sorride divertita ed in effetti se avesse una coda come lei scodinzolerebbe. <...parla con gli animali. >
    Su Alexander tituba un attimo sul nome da mettere.
    <Egida: Svalinn> Si forse è abbastanza riassuntivo...
    <Me> Scrive Erin. <”Maga”>
    Da un'occhiata al foglio.
    <Beh, mi mancate tu e...> Indica Periglia ma quando fa per puntare Shiro lui si è già alzato tossendo e aveva iniziato a parlare tutto timido timido. Erin sorride mentre lo guarda e poi... cerca di guardarlo. Cerca, perché effettivamente non riesce più.
    <Uh. Carino!>
    Torna a scrivere: “Shiro: arciere che va invisibile”.
    Per quanto riguarda la rossa, era rimasta incuriosita dal suo dire sui cristalli magici. Sì, in effetti ne possiede uno ma dall'aspetto non pare zaunita, per niente. Quello scettro non è hextech e quel cristallo scuro che porta al collo... è strano, non sa dire perché ma è strano. Sorvola sulla cosa però, meglio non mettere il naso in faccende altrui, anche perché quella tipa è troppo altezzosa per i suoi gusti.
    <Ritornando a noi, maga suppongo?>
    Appuntato tutto e aggiunte le nuove risposte, passerebbe il foglio all'Egida, sperando non lo stracci con le sue manoni enormi.

    <Ad occhio, io e Shiro come esploratori e tu, Egida e Purrrrscei come portatori di cristalli? Ed il resto a far casino?>

    Contenuto sponsorizzato

    Re: [01/05/2016] Venti di tempesta [QUEST]

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mer Nov 14, 2018 10:37 pm