League of Legends Gdr Forum Italiano


    Judal, L'Anima Macchiata

    Condividi
    avatar
    Vanillash

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 11.04.16
    Età : 20
    Località : Lombardia

    Character sheet
    Vita:
    14/14  (14/14)
    Mana:
    26/28  (26/28)
    Difesa: 12

    Judal, L'Anima Macchiata

    Messaggio Da Vanillash il Mar Apr 12, 2016 10:57 pm

    Nome: Judal
    Classe: Mago
    Link a scheda personaggio: Qui!

    Statistiche:
    Stats               | Valore   | Modificatore
    Forza:               10 ->        0
    Destrezza:         10 ->        0
    Costituzione:      12 ->        1
    Inteligenza:        18 ->        4
    Saggezza:          14 ->        2

    Descrizione fisica: Judal ha 18 anni, alto 173 cm. E' un giovane ragazzo magro e piuttosto muscoloso di altezza media. Ha rossi occhi circolari e capelli neri di media lunghezza con una lunga coda di cavallo segmentata che si estende fino alle caviglie. Indossa inoltre del trucco viola sugli occhi che sfuma nelle parti più interne delle palpebre.

    Judal indossa uno chunari indiano intorno alle spalle ed una piccola maglia nera a maniche corte lasciando scoperto l'ombelico, mentre nella parte inferiore indossa dei pantaloni indiani abbastanza larghi che giungono fino alle caviglie, tuttavia non indossa scarpe. Inoltre ha dei bracciali d'oro che si estendono dai gomiti fino ai polsi ed una collana d'oro con incastonato un rubino. E' solito evocare una bacchetta d'argento con a capo un rubino prima di utilizzare la magia.


    Descrizione psicologica: Judal è un mago che controlla il Rukh nero, e per questo è chiamato il mago nero. Quando era ancora molto piccolo la sua famiglia fu completamente sterminata dall'organizzazione, che poi lo portò via con sé. E' molto potente, crudele, arrogante,un po' infantile ed anche piuttosto viziato. Di solito non ascolta i consigli o gli ordini di nessuno e fa le cose a modo suo. E' irrispettoso, anche con i suoi compagni. Sembra essere incurante di quello che pensano gli altri. E' un buon attore e fa di tutto per prendere in giro gli altri. A causa della sua fiducia nelle sue capacità si gode la lotta e la guerra dichiarando che senza aver bisogno supporto distruggerà Valoran. A Judal non importa di  ferire i passanti innocenti attaccando durante le sue lotte. Inoltre non lascia che il suo passato problematico lo infastidisca, finché riesce a fare tutto ciò che vuole. Tuttavia, sembra anche tenere rancori profondi verso l'organizzazione per aver usato la sua vita per i propri fini. Il suo tipo ideale è una persona forte. È particolarmente orgoglioso dei suoi lunghi capelli, infatti, non li ha mai tagliati fin da quando è nato.


    Background: Judal è stato scelto dal Rukh ed è nato in un povero villaggio nel deserto di Shurima. E' un mago che controlla il Rukh nero, e per questo è chiamato il mago nero. Subito dopo esser nato, i suoi genitori insieme a tutti gli altri nel suo villaggio furono immediatamente uccisi dall'organizzazione. Venne preso da quest'ultima e sfruttato prima ancora che fosse in grado di capire . Egli imparò lì la magia. Nonostante questa lo sfrutti e lo utilizzi quasi come un burattino, a Judal non sembra importare molto, ed anzi, dice di essere contento del tipo di vita che sta conducendo.


    Rukh: Ci sono due tipi di Rukh, quello bianco e quello nero. Sono dei flussi di energia spirituale, quello bianco è l'energia che creano le anime degli esseri morti in pace, quello nero di quelli che sono morti con sentimenti negativi come rimpianti e cose del genere. Teoricamente il Rukh è una fonte da cui Judal trae mana e lui è l'unico a poter estrapolare l'energia oscura degli esseri. Avendo una maggiore capienza magica rispetto ai comuni maghi può addirittura modellarla al meglio e usarla. Le anime, secondo l'organizzazione, si muovono in quest'energia, in questo Rukh. Judal è in grado di vedere questo flusso e distinguere quello bianco da quello nero.

    L'organizzazione: L'obiettivo dell'organizzazione è quello di liberarsi da ciò che percepisce come una maledizione, una prigione, il destino. Secondo la sua convinzione tutta la vita è determinata dal destino; come tale, l'organizzazione lo descrive come un processo deciso e imposto da un altro, e che tutte le circostanze sono causate da essa.

    Al fine di raggiungere il loro obiettivo, ha creato un modo per fuggire dal destino  attraverso un processo che consisteva nel cadere nella depravazione. Infliggere il processo su se stessi non è sufficiente, ed ha quindi bisogno di una grande quantità di Rukh nero che può essere ottenuto da emozioni negative. Al fine di aumentare Rukh più nero, l'organizzazione decise di creare gravi danni in diverse parti del mondo, per far si che molti possano provare emozioni negative, ad esempio attraverso creando rivolte e portando la povertà.
    Ah, banalmente parlando, essendo un'organizzazione di maghi, alla nascita di Judal hanno avvertito un grande potere provenire da lui, motivo che spiega il perchè sia stato preso di mira.

    Problemi di bg:
    1) Lui sa di essere stato rapito da piccolo, gli è stati detto durante i suoi 17 anni di vita, probabilmente con lo scopo di creargli emozioni negative ed incrementare il suo Rukh nero. Tuttavia.. ciò che per alcuni sono sentimenti negativi, per lui paiono essere positivi.
    2) Come già detto nel bg non gli importa di essere sfruttato, finchè può fare ciò che vuole, inoltre è solo grazie all'organizzazione se è diventato ciò che è (di cui va particolarmente fiero) ed ha imparato ad utilizzare a pieno i suoi poteri. Più che rancore prova fastidio nel dover seguire gli ordini di qualcuno (come già detto nella sua descrizione psicologica).


    Ultima modifica di Vanillash il Gio Apr 14, 2016 5:12 pm, modificato 6 volte

      La data/ora di oggi è Mer Nov 14, 2018 10:53 pm